© Fluid Images - reproduction for non-commercial purposes

Wednesday, 29 February 2012

Consiglio del giorno: la cura dei sedili

Credo che tutti i collezionisti abbiano alcuni piccoli segreti che rendono speciali le proprie vetture. Alcuni di loro conservano gelosamente, oltre alle proprie quattroruote, anche alcuni piccoli segreti che non rivelano mai: conigli che escono dal cilindro solo fra le confortanti mura dei propri garage, al riparo da occhi indiscreti. Mi riferisco, in particolare, alle tecniche di conservazione della propria vettura, quelle che permettono all'auto, dopo aver sonnecchiato in inverno al riparo dalle intemperie, di ritrovare immediatamente il proprio smalto ai primi segnali di sole primaverile.
Oggi vorrei violare almeno in parte questo sottobosco inesplorato, dandovi qualche consiglio su uno degli argomenti a parer mio più sottovalutati: la pulizia e il mantenimento dei sedili in pelle delle nostre classiche.
Come nell'antro delle streghe, i collezionisti si cimentano in pozioni di ogni genere per evitare che sedili vecchi di alcune decadi, e relative pelli, si inchinino al passare del tempo: emollienti di ogni genere, coloranti, costosissimi prodotti rigeneranti appositamente creati, olii naturali. La mia cura si colloca a metà fra tutte queste soluzioni. Ecco alcuni consigli pratici!
Innanzitutto, la cura del sedile non deve subire soluzione di continuità: curare le pelli una volta all'anno non serve a nulla, se non a far pace con la propria coscienza. Grandi escursioni termiche, come quelle che si registrano ai cambi di stagione, mettono a dura prova la pelle, con i risultati drammatici che vedete nell'immagine a lato di un sedile di una E-Type: intervenite, dunque, a scadenza almeno mensile.
Per cominciare, raccomando di stendere per almeno 10 minuti un panno caldo sul sedile da trattare. Usate un canovaccio umido, ma non bagnato, scaldato anche al microonde. Questo trucchetto vi aiuterà a far aprire i pori della pelle ed a far emergere lo sporco che, vostro malgrado, sedimenta negli anfratti più reconditi dei sedili. Usate dunque una spazzola morbida, simile a quella utilizzata per le scarpe di pelle o di camoscio; bagnatela e passatela con decisione e senza paura sul sedile umido. Come detergente da utilizzare con la spazzola, utilizzate del sapone naturale di marsiglia, non aromatizzato.
Quando avrete finito di lavare il sedile con acqua e sapone, fate asciugare, stando attenti a non far seccare eccessivamente la pelle.
A quel punto, utilizzate un conditioner, un emolliente, per restituire vitalità agli olii della pelle. Personalmente non mi fido delle creme tradizionali (per intenderci la Nivea che potete rubare alla vostra fidanzata/moglie/compagna); il mio consiglio qui cade su due prodotti appositi: la crema Meguiars o l'ultima chicca che ho scoperto in Rete grazie a Twitter, un prodotto che rischia di trascendere nella mania ossessivo-compulsiva da perfezionista: il conditioner di Elite Detailer. Questo produttore offre un'ampia gamma di prodotti d'alta gamma per la cura dell'auto e un serie di servizi affascinanti sul ripristino della vernice capace, stando alle immagini ed alle testimonianze, di eliminare i graffi dati dal tempo e dalla pulizia e di dare alla vernice una lucentezza maggiore di quella assicurata dalla fabbrica. Ne parleremo magari in un altro post, ma nel frattempo vi invito a guardare qualche galleria sulla resa finale: incredibile. Buon lavoro a tutti!

Tuesday, 21 February 2012

unbelievable item for sale on eBay - Original Grantura Sebring racing car

Dear gentlemen drivers,

This is indeed the find of the day. Perhaps of the year, at least as far as I am concerned.
There is a unique barnfind sale on eBay UK today: an original, untouched and unrestored TVR Grantura, one out of the 3 (!!) manifactured to race at Sebring in 1963. Serious stuff.
According to the post, it still comes with the complete, original documentation certifying its racing specs; fascinating enough, in some pictures you can even spot its original red-and-blue stripes slightly hidden below what it seems to be a subsequent paint. The car is on auction with no reserve, but you can expect it to reach absolute records in eBay car auction battles.
From a collector's perspective, I would consider this TVR restoration as an amazing challenge, an adventure to be told, once concluded, in the World's most exclusive racing events.

Let's fight until the hammered price, fellow UK classics enthusiasts!

Monday, 20 February 2012

Report da Milano Autoclassica

Cari gentlemen driver,
sabato ho provveduto a twittare (@britgasoline) in real time per dar conto della mia visita a Milano AutoClassica. Ieri sera ho anche caricato sul mio profilo Flickr alcune foto che vi potranno dare un'idea di quali fossero le punte di diamante della manifestazione, nel caso ve le foste malauguratamente perse.
In via generale, le note positive sono state molteplici, a cominciare da quell'insediamento di una tappa milanese nell'agenda motoristica annuale che molti appassionati di zona auspicavano. In effetti, era difficile accettare che una città come Milano, dalla indubbia tradizione automobilistica, non potesse contare su una kermesse di zona adatta agli standard che le sono consoni. A dimostrazione delle incredibili potenzialità su cui la manifestazione può contare si è stagliato il divertentissimo Trofeo GTA-GTAM, organizzato in esterna dal CMAE per festeggiare i 30 anni della Scuderia del Portello: ottimo assortimento Alfa, grande impegno dei concorrenti, ed organizzazione impeccabile. Bravi!

Inoltre, restando sul tema - caro a me ed ai lettori di questo Blog - delle Auto Inglesi, credo che la Allard J2X e la Healey Silverstone ritratte qui a lato e su Flickr, portate dal team della Scuderia Tricolore, siano le indiscusse regine della due-giorni milanese. Una nota personale: adoro la mia foto del volante della Jag XK OTS esposta allo stesso stand!

Diversi i Club partecipanti e tra essi permettetemi ancora una volta di citare, da Jag owner e socio, la Scuderia Jaguar Storiche: il Club ha avuto una presenza importante al Salone ed ha accolto tutti i giovani, gli avventori, i soci e gli  appassionati a braccia aperte, portando alcuni veri e propri gioielli a far bella mostra di sè a Milano: c'è dunque modo, in Italia, di vivere una passione cosi delicata a basso costo, con enstusiasmo, tempismo ed impeccabile organizzazione ed ottenere un grande ritorno in termini di immagine, entusiasmo e coinvolgimento dei soci!

Tornando ad AutoClassica, trovo che ci sia ancora molto, moltissimo da fare per portare il Salone Milanese ai livelli di altri meeting leader nella tradizione nazionale come la Fiera di Padova: la presenza di importanti attori sulla scena internazionale (solo RM?) era ridotta all'osso ed AutoClassica è stata di fatto snobbata dagli organizzatori dei grandi eventi internazionali (gare, fiere) che affollano il Veneto ogni ottobre.
La ancor giovane fiera meneghina, verosimilmente, è ancora poco appetibile per gli espositori di qualità che in tempo di crisi devono razionalizzare la propria presenza sul territorio ed ottimizzare le proprie scelte di Marketing: da qui, lo spazio lasciato dai promotori ad alcuni neofiti che hanno portato l'offerta di auto imperdibili ad essere, a parer mio, piuttosto povera. Penso che pochi esperti abbiano trovato un pezzo di cui innamorarsi e per cui fare una follia.
Permettetemi, detto questo, di sottolineare nuovamente che il bacino di appassionati, club, artigiani e collezionisti a cui Milano può far capo sono quasi infinite e con impegno questo evento potrà diventare un momento chiave dell'anno motoristico Italiano. Credo che gli organizzatori possano, per ora, essere soddisfatti del buon afflusso di pubblico e contare sulla passione dei milanesi per lavorare sodo sulle prossime edizioni: in bocca al lupo!

Monday, 6 February 2012

Morgan Website facelift

Morgan Motor Company has rolled out today its brand new Website, which looks simply gorgeous. Very user friendly, easy to navigate and full of giant HD pictures smoothly introducing you to the world of one of the most beloved UK manufacturers. As everyone knows, Morgan is the only producer being able to mix retro-styled cars with futuristic items like the Aero, or the slightly hidden Eva GT (picture), a batmobile concept whose production I am really looking forward for. However, if I had 25k GBP to spend in an already fully equipped garage, I would certainly pick the three-wheeler: absolutely unique and it should be a superb fun to drive, too. As I haven't 25k to burn, but rather some time to be dedicated to my passion, I spent a few minutes on the Car Configurator, which in my opinion is among the most complete and entertaining available online today. Lot of features, options, accessories to be chosen, an incredible variety of colors and any possible Social Media button to share your creation with friends and relatives on any possible website. I started with the Roadster, waiting to build up my Aero as soon as it will be made available, and I am really proud of my green-on-green baby with wooden steering wheel and leather bonnet stripe.

How will yours look like?

Friday, 3 February 2012

Chicca di oggi: nel mondo delle corse... con pochi Euro

un "find of the day" all'italiana, di seguito al mio precedente post dove raccontavo delle inimitabili valigie su misura per bagagliai di alta classe in vendita su vintageseekers. Questa volta voliamo basso: vi invito, infatti, a visitare il sito di Unlap, dove potrete trovare gadget di ogni sorta - rigorosamente a tema automobilistico - conditi con una buona dose di ironia. Io mi sono lanciato sulle icone British e ho trovato una poco impegnativa e super-spiritosa t-shirt che rappresenta Sir Stirling Moss in piena corsa sulla sua Aston Martin, scherzosamente "cartoonizzato". Ho speso 4.00 GBP e credo di aver fatto l'affare dell'anno. Non mi sono lanciato cosi tanto da comprare la versione con il poliziotto che pone a Sir Moss la fatidica domanda: "Who do you think you are, Stirling Moss?", ma sono sicuro di fare comunque un figurone. Se siete sul genere F1, consiglio di svegliarvi la mattina e bere un buon caffè nella ricercatissima Mug della Lotus Renault - in versione Unlap ovviamente - anche in questo caso tutt'altro che seria, amabilmente scanzonata e perfino personalizzabile!
Insomma, credo valesse la pena di farvi sapere che esiste questo piccolo mondo online dove ho trovato una serie di  oggetti semplici e spiritosi, pefetti per un regalo dell'ultimo momento ad altri malati, incorreggibili spendaccioni travolti come noi dalla passione dei motori.

Wednesday, 1 February 2012

find of the day - set of Aston Martin fitted luggage

Gentlemen, if you are an Aston Martin's owner, I am sure you will love this set of extremely chic, dandy, AM-fitted luggages advertised on Vintageseekers. If you decide that they are the perfect fit to your daily drive, this basically mean you have a very good taste when it comes to cars. If you simply wish to own a Lady of Gaydon one day, but but you are still waiting for better times to become a gentleman driver, then well, is there any better way to kick off your purchase plans? Also, anything better to convince all the ladies that loving British classic cars is not only about entire days on track, oil leaks and gasoline smell?