© Fluid Images - reproduction for non-commercial purposes

Thursday, 22 December 2011

il sogno nel cassetto

Ogni appassionato ha un proprio obbiettivo, una chimera, un punto d'arrivo. Nel mondo delle auto, verosimilmente come in molti altri, identificarlo è tutt'altro che una formalità. Davanti alla fatidica domanda che scocca ad ogni raduno, in ogni discussione da bar, ad ogni allegrotta alzata di gomito propedeutica a manie di grandezza: "qual è l'auto dei tuoi sogni?" o "qual è la tua auto preferita di tutti i tempi?" normalmente l'interlocutore viene risucchiato in una sorta di mutismo introspettivo che puo' durare anche ore, combattuto fra:

- Retaggi di famiglia (dico Jaguar? a mio nonno piacevano le Jaguar, non posso mica deluderlo..., si`, dai, è sicuramente, senza dubbio alcuno, la Jag Lightweight di Peter Neumark),



- Necessità di farsi valere e prevalere nella (solo apparentemente) garbata guerra verbale sulle competenze motoristiche, dando sfogo alla propria, malcelata, boria ("ah, guarda, io sono un patito della OM 655 Superba del '29, ma solo in color arancio, of course" - mai vista, ma l'importante è che il mio avversario abbia un gigantesco punto di domanda disegnato sulla fronte")

- Piu' semplicemente, farsi dolcemente trascinare dalla preferenza, umorale e aleatoria, del momento, già sapendo che durerà non piu' di 10 minuti, e poi si passerà ad un altro sogno cullati da un altro capriccio.

Nel mio caso, faccio parte della terza parrocchia e ho un sogno nuovo ogni 5-7 minuti.

Dovessi pero' fare una media del numero di volte in cui un sogno si è rivelato ricorrente, allora si`, posso dire di avere una preferenza. Eccola qui l'auto perfetta:



La DB4 GT Zagato, fotografata dal sottoscritto all'ultimo Concorso d'Eleganza di Villa d'Este.

Wednesday, 21 December 2011

Jag e TVR

Nel mio primo post "di concetto" o "di contenuto" faccio immediatamente sfoggio di biblica ignoranza. La mia carriera di grande appassionato e di piccolo collezionista è necessariamente, e totalmente, dovuta alla tradizione motoristica di famiglia. Ho ereditato la passione per le auto da mio padre: che novità. A volte penso di aver attinto talmente tanto dalla fonte da averne, in qualche modo, prosciugato le radici, o comunque diminuito la portata; tutto questo, per il semplice fatto di non volermi arrendere all'evidenza dei fatti, vale a dire che una passione coltivata per anni ed in un periodo ben diverso puo' ben esaurirsi, sfiorire con il passare del tempo lasciando spazio ad altre priorità ed interessi. Sto comunque studiando una serie di soluzioni per rinvigorirla, non ultima la partecipazione a qualche adrenalinico evento di categoria.

Detto quanto sopra, mi ritrovo ad essere stato cooptato, nei fatti, quale amministratore unico del piccolo parco macchine di casa. Senza svelare immediatamente quale sia la mia passione, colei che occupa buona parte delle sezioni cerebrali dedicate alle auto, e di cui sono felice di prendermi cura, mi trovo, nel quotidiano, a mantenere anche una modesta (secondo le quotazioni), ma elegante, Jaguar MKII 3.8.

Carina. Molto stilish, se hai bombetta e ombrello sempre con te a fare pendant. Ebbene, ho trent'anni, riconosco la fortuna sfacciata e orribile di possedere un oggetto del genere, ma non riesco ad appassionarmi a questa vettura. E' elegante, non impegnativa, potente. Eppure non riesco proprio ad amarla, non è nelle mie corde. E' arrivata a casa nel contesto di una permuta parziale, un semi-baratto equo da cui probabilmente siamo usciti vincitori. Non avendola scelta, ma potendo sempre piu' decidere autonomamente, ho dunque iniziato di recente un lungo processo di ricerca sul mercato per vendere l'MKII, barattarla, "permutarla parzialmente"; insomma, trovare qualcosa a me piu' congeniale.

OK, ma cosa? Ovviamente deve portare il sigillo di Sua Maestà, deve essere sportiva, possibilmente veloce, e in un budget contenuto. Non esattamente una passeggiata. Non pensate ai sogni nel cassetto, voialtri! No, non sto parlando di una Jag Lister
:

Nè di una Lotus 15:


Ma di un'alternativa per comuni mortali :-)

Insomma: ho trovato dopo varie ricerche un commerciante che propone una TVR Grantura in ottime condizioni, a un prezzo accettabile, e mi sono reso conto di non sapere assolutamente nulla di questo Marchio! Non credo di averne mai vista una ad un raduno d'auto d'epoca, non penso di averne mai sentito il suono, non ritengo che abbia alcun tipo di mercato in Italia: o sbaglio? Pero', diciamolo: esteticamente è una bomba, questa in particolare ha il motore Climax e, last but not least, sembra una Lotus Elite, ma costa la metà!


Ecco che allora mi trovo a tornare sulla mia atavica ignoranza, e spero qualcuno mi possa aiutare. Che auto sono le vecchie TVR? perchè non hanno avuto il successo di altre piccole sportive, Lotus, MG e Austin Healey su tutte? Esiste una community di appassionati? io, nel campo, mi limito ad essere un cultore dell'estetica (soggettiva), del design e delle prestazioni, ma una nullità totale in campo meccanico. Aiutatemi a capire, o voi che "sapete". Indipendentemente dalle condizioni di questo specifico esemplare, si tratta di un buon affare o di un bidone?

welcome to the speakers' corner

Cominciamo col botto. Questo Blog è decisamente una valvola di sfogo, uno speakers' corner dedicato a chi, come me, coltiva la passione per le auto storiche di Sua Maestà la Regina. E' rivolto a chi sogna di possedere una vecchia 4-wheeler, a chi ne ha una, a chi ne vorrebbe sempre di piu'. A chi non ne puo' piu' della propria, ha chi ha cambiato gusti, ma ricorda ancora il primo amore. Parliamo di quotazioni come di perdite d'olio, di risultati di inaccessibili aste come di raduni domenicali, di club e di scampagnate domenicali in famiglia.

I miei parenti e amici non mi sopportano piu': non che sia monotematico, ma quando attacco a parlare di auto storiche, specialmente se Made in the UK, non posso smettere. I club a cui sono affiliato, teoricamente demandati, per propria missione istituzionale, a sopperire a questa grave carenza d'affetto nel focolare domestico, tendenzialmente mi snobbano, data la giovane età e la limitata capacità economica, per quanto è dato loro sapere, immaginare, o speculare. Sia fatto salvo, da questo calderone, la Scuderia Jaguar Storiche, un nugulo di veri appassionati.

Insomma, benvenuti nel mio angolo di paradiso, and... gentlemen: please start your engines